Romanamente Vol. 9 “Come l’Italia fascista modernizzò le vie d’Africa”

Nono volume della collana storico-coloniale “Romanamente”. Il nuovo dossier “Come l’Italia fascista modernizzò le vie d’Africa” della serie fotografica dedicata alle opere coloniali italiane illustra la realizzazione del nuovo sistema viario per l’Africa Orientale in stile europeo per migliorare le condizioni delle vie di comunicazioni e quindi incentivare lo sviluppo del lavoro e degli investimenti nelle terre appena acquisite.

ACQUISTA ORA a soli Euro 10,90 + s.p. il dossier “Come l’Italia fascista modernizzò le vie d’Africa” inviando una mail a ilfarodimussolini@libero.it. Potrai pagare con Paypal, Postepay o bonifico. (No contrassegno)
.
Cover_Romanamente – Come l'Italia fascista modernizzò le vie d'AfricaGiuseppe Pini, presidente della IV sezione del Consiglio dei Lavori pubblici: “Il problema delle vie rapide e sicure di comunicazione dell’Impero si è […] immediatamente presentato come basilare ed improrogabile, giacché nessuna attività avrebbe potuto proficuamente svolgersi senza possibilità di movimento e di trasporto di uomini, di mezzi e di materiali: la stessa sicurezza e la rapidità della completa pacificazione dipendevano da questa possibilità” e poi ancora: “La rete delle strade fondamentali dell’impero […] doveva necessariamente avere una realizzazione rapida, giacché senza vie di comunicazioni rapide e comode nessuna messa in valore […] era possibile”.
.
Dall’Italia giunsero inizialmente 30.000 operai come maestranze, mentre gli indigeni vennero assunti per i vari lavori di manovalanza. Durante i lavori gli operai italiani raggiunsero il numero di 60.000 e quelli locali indicativamente i 100.000-120.000.
Nei primi 12 mesi di lavori vennero realizzati 2.000 km di nuove strade, un risultato che suscitò non poca meraviglia nella stampa mondiale.
.
ACQUISTA ORA a soli Euro 10,90 + s.p. il dossier “Come l’Italia fascista modernizzò le vie d’Africa” inviando una mail a ilfarodimussolini@libero.it. Potrai pagare con Paypal, Postepay o bonifico. (No contrassegno)
.
COMPLETA TUTTA LA COLLANA CON I VOLUMI “ROMANAMENTE” ARRETRATI:
.
SFOGLIA IL DOSSIER ROMANAMENTE VOL. IX “COME L’ITALIA FASCISTA MODERNIZZO’ LE VIE D’AFRICA”

GALLERIA FOTOGRAFICA DELLE NUOVE “STRADE IMPERIALI” IN AOI

 

 

17 thoughts on “Romanamente Vol. 9 “Come l’Italia fascista modernizzò le vie d’Africa”

  1. Pingback: “Romanamente” la collana storico coloniale – L'altra faccia del colonialismo italiano

  2. Pingback: “Romanamente” Vol. 10. L’archegologia in Libia durante il Ventennio. Da Leptis Magna a Sabratha | L'ITALIA COLONIALE

  3. Pingback: Ventennio e archeologia. Da Leptis Magna a Sabratha la valorizzazione storica della Libia – L'altra faccia del colonialismo italiano

  4. Pingback: 1930. La valorizzazione degli scavi archeologici in Libia – VIDEO | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  5. Pingback: “Romanamente” Vol. 11. Libia: Come l’Italia valorizzò i deserti in Africa | L'ITALIA COLONIALE

  6. Pingback: “Non il solo pane esce dalla terra lavorata, bensì un’intera civiltà”. Romanamente Vol. 11 – Collana storica – L'altra faccia del colonialismo italiano

  7. Pingback: Collana storico-coloniale ROMANAMENTE. 11 volumi con foto inedite – L'altra faccia del colonialismo italiano

  8. Pingback: Le ferrovie coloniali italiane. Romanamente Vol. 12 | L'ITALIA COLONIALE

  9. Pingback: Collana storica “Romanamente” Vol. 12. “Come l’Italia fascista costruì le ferrovie in Africa” – L'altra faccia del colonialismo italiano

  10. Pingback: Il treno nelle colonie italiane | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  11. Pingback: Romanamente Vol. 13 – Come l’Italia modernizzò l’agricoltura in Africa | L'ITALIA COLONIALE

  12. Pingback: Colonialismo. Come l’Italia portò l’acqua in Africa? VIDEO – L'altra faccia del colonialismo italiano

  13. Pingback: 1931. Nuovi canali, nuove dighe, nuove strade e nuovi ponti per l’agricoltura in Somalia | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  14. Pingback: Collana storico-coloniale “Romanamente”. Nuovo volume dedicato a Rodi | L'ITALIA COLONIALE

  15. Pingback: Egeo. L’architettura italiana di Rodi | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  16. Pingback: Collana “Romanamente” volume 15°: le opere in Tripolitania | L'ITALIA COLONIALE

  17. Pingback: Nuovo dossier nella collana coloniale “Romanamente”: l’Italia del Ventennio in Tripolitania – L'altra faccia del colonialismo italiano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.