Segre-De Vecchi di Val Cismon e le leggi razziali a Rodi

Cesare Maria de Vecchi di Val Cismon fu Governatore delle isole dell’Egeo dal 1938 al 1940. È bene ricordare che non firmò le ignobili leggi razziali del 1938. All’epoca si trovava a Rodi e non rientrò appositamente in Italia per la votazione.
In quegli stessi mesi era al lavoro sull’isola il notissimo epigrafista ebreo, Mario Segre, che stava rilevando tutte le epigrafi greche e latine. Segre chiese di poter continuare il lavoro anche senza stipendio e che la sua opera fosse pubblicata anche senza il suo nome. De Vecchi pretese che rimanesse fino a fine lavoro e che fosse regolarmente pagato e che la sua opera fosse giustamente a lui attribuita.

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM “ITALIA COLONIALE”

Con lo scoppio della seconda guerra mondiale lasciò di sua sponte il governatorato dell’Egeo e si ritirò a Revigliasco (Torino) dedicandosi ad alcune attività culturali, tra le quali vi fu la direzione della Enciclopedia De Carlo (mai pubblicata). Volle quale collaboratore fisso Mario Attilio Levi, che a causa delle leggi razziali a quell’epoca aveva assunto il nome di Manlio Canavesi. Chiese anche la collaborazione di Giulio Carlo Argan, Cesare Brandi e Alberto Maria Ghisalberti dei quali aveva intuito le capacità che avrebbero significamente giovato al lavoro.
Piccole notazioni,ma di grande importanza, che possono completare il quadro storico.

di Alberto Alpozzi

Vuoi approfondire la storia delle colonie italiane e vorresti un consiglio? Ecco QUI l’elenco delle nostre pubblicazioni: libri, dossier e riviste. Tutti i testi sono a carattere coloniale e utili per conoscere la storia d’Italia in Africa senza i pregiudizi della dittatura del pensiero unico. Ordina i tuoi titoli inviando una mail a ilfarodimussolini@libero.it..

Pubblicazioni storia coloniale italiana_libri

ISCRIVITI AL CANALE TELEGRAM “ITALIA COLONIALE” PER RICEVERE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.