L’iconografia coloniale per le Assicurazioni Generali

mdecofGli anni Venti e Trenta hanno rappresentato l’età d’oro per la cartellonistica, che da strumento di comunicazione di massa – uno dei primi – sempre più spesso raggiunse livelli di vera e propria arte.

Le Assicurazioni Generali, che in quegli anni erano impegnate a rilanciare la propria attività dopo la pausa bellica, utilizzarono con convinzione questo mezzo per promuovere i loro prodotti. Per illustrare i propri manifesti incaricarono i migliori artisti del tempo.

Negli anni Trenta, le immagini veicolate attraverso i manifesti, emanando sempre un messaggio di serenità, accentuarono il legame con il momento storico che permeava l’intero paese: il colonialismo.

 

Così “II ritorno del legionario” disegnato da Boccasile nel 1937 che, pur riflettendo la connotazione rurale del paese, esprime nell’atteggiamento del protagonista la gioia non solo del ritorno quanto dell’impresa in Africa Orientale cui ha partecipato, che ricordiamo fu l’apice del consenso del fascismo. Dopo la conquista dell’Etiopia e la proclamazione dell’impero, il richiamo all’ambiente e ai simboli dell’Africa Orientale Italiana è ancora più evidente nell’opera di Dudovich “Il legionario e l’africano seminatori” del 1937.

mdeNel 1938 il veneziano Giuseppe Volpi di Misurata viene eletto alla presidenza delle Generali. Carriera da imprenditore nel campo del commercio internazionale, dell’energia e dell’industria, ricoprì numerosi incarichi pubblici, tra i quali quello di Governatore della Tripolitania, di Senatore del Regno e di Ministro delle Finanze.

Negli stessi anni fu anche presidente della Biennale di Venezia e, in tale ambito, fu il principale promotore della 1ª Esposizione Internazionale d’Arte Cinematografica, oggi conosciuta come Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Per questa ragione il premio al miglior attore e quello alla miglior attrice, la “Coppa Volpi” porta ancora oggi il suo nome.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...