Ad Alessandria rivive per la prima volta la figura dello Zaptiè

Associazione Storico Culturale LA FEDELISSIMA
.
66796360_385981612274806_5890465629768515584_nAll’evento che si è tenuto presso la Cittadella di Alessandria nelle giornate di sabato 6 e domenica 7 luglio abbiamo presenziato proponendo un set-up rievocativo dedicato alla campagna coloniale italiana del ‘35-’36.
In particolare abbiamo voluto ricordare la figura dello Zaptiè, nel nostro caso uno Zaptiè libico, cioè un membro dell’Arma dei Carabinieri arruolato tra le popolazioni indigene, questo militare delle truppe coloniali italiane purtroppo oggi “dimenticato” nonostante in passato sia stato più volte premiato.
Negli anni scorsi per primi avevamo presentato i Carabinieri Reali al servizio territoriale, ricostruendo oltre all’uniforme in panno turchino anche un servizio perlustrazione, ed ancora in questo caso possiamo dire di essere i primi ad aver ricostruito a livello rievocativo lo Zaptiè, impersonato dal nostro socio, italiano con origini africane, per una ricostruzione originale e fedele al 100%, per tale motivo la nostra Associazione gli ha voluto rilasciare un encomio che attesta la sua partecipazione all’evento e il “primato” raggiunto.
L’uniforme richiede ancora qualche ritocco sartoriale e qualche particolare va aggiunto, ma trattandosi del primo evento, potremmo dire che un ottimo risultato è stato raggiunto e che siamo all’opera per migliorare tutto nei minimi dettagli, felici ed orgogliosi del successo di questo nostro progetto stiamo già lavorando per presentare nuove cose oggi praticamente sconosciute.
66361394_333345637574514_3634981000431271936_nQuesto è il nostro compito, mostrare ciò che è stato scordato, non si tratta di semplici rievocazioni storiche ma di complessi studi e ricerche per rendere vivi i libri di storia. Sentirsi dire da alcuni parenti di reduci “mi sembra di vedere ciò che mio nonno raccontava” oppure quando i collezionisti di fotografie d’epoca ci dicono “mi sembra di vedere le mie foto a colori”, spesso non sappiamo come ringraziare quando riceviamo questi complimenti che danno molta importanza al lavoro che svolgiamo, possiamo solo dire che tutto ciò è una soddisfazione unica.
Un caloroso ringraziamento è dovuto agli amici che ci hanno aiutato e sostenuto nella ricerca e nella ricostruzione, quali: Guido Antoniazzi esperto di uniformi dell’Arma dei Carabinieri, Stefano Spazzini esperto di uniformi coloniali, Lucafabio Maiorano esperto di uniformi italiane, Alessandro Fontanesi e Matteo Leddi collezionisti.
.
Il Presidente
Marcello Vaccari
.
GALLERIA FOTOGRAFICA RIEVOCAZIONE STORICA “LA FEDELISSIMA”
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...