L’arma segreta degli U-boot scoperta a Guardafui dopo l’affondamento dell’U-852

Articolo estratto dal cap. 35 “La Seconda Guerra Mondiale a Guardafui”, pagg. 232-232 del libro “Il faro di Mussolini” di Alberto Alpozzi, Eclettica Edizioni, 2017.

Focke Achgelis Fa 330 (1)Il 3 maggio 1944 il sommergibile tedesco U-852, comandato dal Capitano Heinz-Wilhelm Eck, naufragò presso il capo Guardafui dopo aver subito l’attacco di cinque Wellington G.R.Mk. XIIIs del N.621 Sqd. e uno del N.8 Sqd. basati a Khormaksar (Aden).
L’incursione inglese causò 7 morti mentre i 59 superstiti del sommergibile della Reichsmarine furono fatti prigionieri.
A guerra finita il Capitano Eck e due uomini dell’equipaggio, il medico di bordo Walter Weisspfenning e il terzo ufficiale August Hoffman, vennero giustiziati per crimini di guerra dopo essere stati processati dal tribunale inglese di Amburgo per aver ucciso i superstiti del mercantile greco Peleus a seguito dell’affondamento al largo dell’isola di Ascensione. Furono gli unici uomini della Marina Militare del Reich ad essere giustiziati in seguito ai processi per crimini di guerra istituiti dai vincitori, tra i quali spicca quello di Norimberga.
Con l’affondamento dell’U-852 gli Alleati vennero in possesso del Focke Achgelis Fa 330, del quale erano dotati soli altri due battelli, l’U-177 e l’U-181, del Gruppe Monsun, la forza
di sommergibili impiegati dalla Kriegsmarine nell’oceano Indiano e Pacifico.
Focke Achgelis Fa 330 (2)L’Fa 330 era un autogiro senza motore, da osservazione, che rimaneva in volo trainato da una fune di 300 m., raggiungendo un’altezza massima di 220 metri, aumentando così la visibilità di 5 miglia marine della torretta del cannone fino a 25. Fu il primo velivolo ad ala rotante in dotazione ad una forza armata.
Dopo la guerra vennero svolti esperimenti dagli americani e dagli inglesi con esisti positivi sia da navi sia da autoveicoli per ricognizione e salvataggio.
.
Prosegui la lettura de “Il faro di Mussolini – Il colonialismo italiano in Somalia oltre il sogno imperiale” di Alberto Alpozzi cliccando QUI, per scoprire altre storie dimenticate dell’Africa Orientale nel libro
.
VIDEO dell’impiego di un Focke Achgelis Fa 330
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...