Il VM agli Affari Esteri Emanuela Del Re in Somalia per cerimonia all’Università di Mogadiscio

Il vice ministro agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Emanuela Del Re, ha partecipato lunedì 24 giugno a Mogadiscio alla cerimonia di consegna dei primi diplomi di laurea dell’Università Nazionale Somala (UNS) dopo la riapertura nel 2014, alla presenza del presidente somalo, Mohamed Farmajo.
La Cooperazione Italiana sostiene la rivitalizzazione dell’UNS dal 2012, con una serie di iniziative, l’ultima delle quali, denominata “Rafforzamento infrastrutturale e strategico dell’Università Nazionale Somala”. Tale iniziativa è inserita nella programmazione 2019 con un importo di 4 milioni di euro.
L’Italia finanzia quest’anno anche 17 borse di studio che, verranno attribuite secondo un criterio di parità di genere al 50%. “Questa cerimonia è parte degli sforzi del governo somalo per risolvere alla radice le cause dell’instabilità nel Paese e io non potevo non essere presente in questo momento storico”  ha dichiarato il vice ministro, intervenendo alla cerimonia.
Il vice ministro si è quindi rivolto agli studenti, sottolineando come “i vostri sforzi in questi anni e il vostro futuro successo professionale saranno di ispirazione per le prossime generazioni di giovani somali che continueranno i loro studi e renderanno questo Paese nuovamente prospero. L’Italia vi ha sempre appoggiato e la mia presenza è un chiaro segno della nostra attenzione”, ha concluso il vice ministro.
DEL RE INCONTRA PRESIDENTE SOMALO FARMAJOIl presidente Farmajo, nel suo intervento, ha definito la cerimonia “un evento storico, una dimostrazione che l’Italia c’è”. Il presidente ha quindi auspicato un aumento della presenza economica italiana date le molte opportunità in essere e il suo sostegno all’organizzazione, prossimamente, di un Business Forum Italia/Somalia.
A margine della cerimonia il vice ministro ha avuto incontri bilaterali con il presidente della Repubblica e con diversi membri del governo di Mogadiscio per discutere il sostegno dell’Italia alla stabilizzazione del Paese, anche in vista delle prossime elezioni e le prospettive politiche e di sviluppo della regione.
Gli interlocutori hanno espresso apprezzamento e gratitudine per il sostegno dell’Italia alle istituzioni accademiche somale. Il vice ministro ha incontrato tra gli altri, il vice primo ministro Guled, il ministro dell’Educazione, della Cultura e dell’Istruzione Superiore, Abdullahi Godah Barre, il ministro della Sanità Fawzyia Nure e il ministro di Stato agli Affari Esteri, Abdi Kheyr.
.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...