Mogadiscio. Le foto dell’attacco al convoglio italiano

“Nessun militare italiano è rimasto ferito nell’evento. Il mezzo, con a bordo quattro militari, è stato lievemente danneggiato ed è rientrato alla base”Fonte Ministero della Difesa – Ufficio Generale del Capo di Stato Maggiore – Foto Ansa/Ap

Secondo la ricostruzione dello Stato maggiore della Difesa, ieri a Mogadiscio alle ore 12.10 locali, nel quartiere Daynile, a 700 metri circa dal ministero della Difesa somalo un’autobomba kamikaze ha investito un veicolo VTLM Lince, appartenente ad un convoglio di cinque mezzi delle Forze Armate italiane impegnate in Somalia in un’attività addestrativa a favore delle Forze di sicurezza somale.
L’Italia partecipa alla missione europea EUTM finalizzata al rafforzamento del Governo federale di transizione, fornendo consulenza militare a livello strategico alle istituzioni di difesa somale e addestramento militare.
Il mezzo italiano ha subito lievi danni. Illesi i quattro soldati a bordo, ma vi sono state vittime tra i civili. Fonti locali parlano di quattro bambini morti e il ferimento di cinque persone.
L’attacco è stato rivendicato dal gruppo terroristico Al-Shabab, costola somala di Al-Qaeda.
Nel pomeriggio di ieri, il capo di Stato Maggiore Claudio Graziano si è messo in collegamento in videoconferenza con i quattro militari italiani, che sono stati solo visitati in infermeria. «Dopo aver salutato personalmente i militari che erano sul mezzo coinvolto nell’esplosione sono sollevato nel saperli sereni ed in buona salute. A loro l’affettuoso abbraccio delle Forze armate», ha scritto il generale Graziano su Twitter.
Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta ha espresso «vicinanza e solidarietà. Vi abbraccio e sono al vostro fianco ogni giorno» e telefonicamente ha detto che «gli italiani sono orgogliosi di quello che fate».
Comandante della missione italiana è dal 16 luglio 2018 il generale Matteo Spreafico.
Il contributo nazionale autorizzato dal Parlamento prevede, dal primo gennaio al 30 settembre 2018, un impiego massimo di 123 militari e 20 mezzi terrestri impiegati in vari ambiti, da quello principale dell’addestramento delle Forze armate somale alla sicurezza dei movimenti e del contingente, al supporto logistico e amministrativo.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...